Scopri la nuova collezione primavera estate!
Nel nostro negozio gli occhiali di Jhonny Depp! Vieni a trovarci.

Per le info, visita il nostro sito web www.otticaviscovo.it

Registrati al nostro sito e riceverai un codice sconto da usufruire per l’acquisto nel nostro negozio! Cosa aspetti!

L’Ottica Viscovo augura a tutti una buona festa del papà.

Zeppole-di-San-Giuseppe-300x224La festa del papà, come la intendiamo oggi, nasce nei primi decenni del XX secolo, complementare alla festa della mamma per festeggiare la paternità e i padri in generale. La festa è celebrata in varie date in tutto il mondo, spesso è accompagnata dalla consegna di un regalo al proprio padre.

La prima volta documentata che fu festeggiata sembra essere il 5 luglio 1908 a Fairmont in West Virginia, presso la chiesa metodista locale. Fu la signora Sonora Smart Dodd la prima persona a sollecitare l’ufficializzazione della festa; senza essere a conoscenza dei festeggiamenti di Fairmont, ispirata dal sermone ascoltato in chiesa durante la festa della mamma del 1909, ella organizzò la festa una prima volta il 19 giugno del 1910 a Spokane, Washington. La festa fu organizzata proprio nel mese di giugno perché in tale mese cadeva il compleanno del padre della signora Dodd, veterano della guerra di secessione americana.

L’Ottica Viscovo augura a tutti un BUON CARNEVALE

Il carnevale è una festa che si celebra nei paesi di tradizione cattolica. I festeggiamenti si svolgono spesso in pubbliche parate in cui dominano elementi giocosi e fantasiosi; in particolare, l’elemento distintivo e caratterizzante del carnevale è l’uso del mascheramento.

 Carnevale 2013

Il Carnevale di Venezia, il Carnevale di Viareggio, lo Storico Carnevale di Ivrea, il Carnevale di Striano e in Sicilia il Carnevale di Acireale e il Carnevale di Sciacca il carnevale di Fano nelle marche, sono considerati tra i più importanti al mondo. La loro fama, difatti, travalica i confini nazionali e sono in grado di attrarre turisti sia dall’Italia che dall’estero. Il Carnevale più lungo d’Italia è però quello di Putignano.

Uno dei carnevali più antichi d’Italia arrivato ai giorni nostri è il Carnevale di Verona, risalente al tardo medioevo e il cui nome originale è Bacanàl del Gnoco.

Il Carnevale di Venezia è conosciuto per la bellezza dei costumi, lo sfarzo dei festeggiamenti nella magica atmosfera della Laguna e consta di diversi giorni fitti di manifestazioni di svariato tipo: mostre d’arte, sfilate di moda, spettacoli teatrali ecc.

Il Carnevale di Viareggio ha origine nel 1873 ed è uno dei più importanti e maggiormente apprezzati carnevali a livello internazionale. A caratterizzarlo sono i carri allegorici più o meno grandi che sfilano nelle domeniche fra gennaio e febbraio e sui quali troneggiano enormi caricature in cartapesta di uomini famosi nel campo della politica, della cultura o dello spettacolo, i cui tratti caratteristici, specialmente quelli somatici, vengono sottolineati con satira e ironia.

Lo Storico Carnevale di Ivrea, famoso per il suo momento culminante della Battaglia delle Arance, è invece considerato uno tra i più antichi e particolari al mondo, seguendo un cerimoniale più volte modificatosi nel corso dei secoli. L’intero carnevale ha il pregio di rappresentare, sotto forma di allegoria, la rivolta dei cittadini per la libertà dal tiranno della città, probabilmente Ranieri di Biandrate, ucciso dalla Mugnaia su cui si apprestava a esercitare lo jus primae noctis. Fu quell’evento a innescare la guerra civile rappresentata dalla battaglia tra il popolo e le truppe reali che viene rievocata durante il carnevale, dove le squadre di Aranceri a piedi (ossia il popolo) difendono le loro piazze dagli aranceri su carri (ossia l’esercito) a colpi di arance a rappresentare le frecce, mentre tra le vie della città sfila il corteo della Mugnaia che lancia dolci e regali alla popolazione.

Il Carnevale di Striano è considerato uno dei più importanti carnevali della Campania e d’Italia. I carri allegorici, che sono i più grandi e movimentati della Campania, sfilano ogni anno in un luogo diverso della città di Striano. Il Carnevale Strianese, se non il più grandioso è sicuramente uno dei Carnevali più conosciuti e visitati della Regione Campania, con la sua trentennale storia. Il Carnevale a Striano resta la manifestazione per eccellenza, e ogni anno coinvolge attorno a sé centinaia di partecipanti, dai carristi ai gruppi coreografi e non mancano i turisti che con grande gioia vengono a visitare le maestose opere di cartapesta.

Il Carnevale di Sciacca rinomato per la bellezza delle sue opere in cartapesta realizzate dai locali maestri ceramisti, è il carnevale più antico di Sicilia, con origini che risalgono al periodo romano. Oggi è caratterizzato da sfilate di carri allegorici che percorrono l’antico centro della città accompagnati da gruppi mascherati che danno vita a coreografie realizzate sulle note di musiche a tema.

Famoso è il Carnevale di Acireale, comunemente definito “il più bel Carnevale di Sicilia” per la bellezza dei suoi carri allegorici e infiorati. Esso è frequentato da numerosi forestieri, i quali approfittano di questa festa popolare per visitare o rivisitare i monumenti della città barocca.

In Sicilia si ricorda ancora il Carnevale di Paternò del secondo dopoguerra, che dall’Epifania al martedì Grasso attirava masse di pubblico in cerca di divertimento da varie province, invadendo l’intera città, trasformata in una enorme balera all’aperto, sotto una fantasmagorica illuminazione artistica. Infatti esso era caratteristico non solo per le varie sfilate (di gruppi in maschera, macchine infiorate e carri allegorici notevoli per grandezza e bellezza) che si svolgevano negli ultimi tre giorni ed erano dotate di ricchi premi in denaro, ma anche per la possibilità data a tutti di ballare per le vie e le piazze, oltre che nei ritrovi notturni, mediante musiche diffuse da altoparlanti, tutti i giorni fino a mezzanotte, esclusi i venerdì (in cui non c’erano né musiche né balli). Erano vietate le allegorie politiche e religiose. Un’altra caratteristica era quella che per scherzo di Carnevale le persone mascherate potevano “impegnare” quelle non mascherate e ballare insieme o farsi pagare consumazioni al bar, mentre si potevano intrecciare relazioni amorose, magari senza mai conoscere l’identità della controparte in maschera. In quel periodo nessun tipo di reato veniva commesso: e questo era l’unico divertimento di tutto l’anno, tanto che il Carnevale di Paternò era detto “il più divertente Carnevale di Sicilia”.

La Puglia è la regione italiana con il maggior numero di manifestazioni abbinate alla lotteria nazionale del carnevale: il già citatoCarnevale di Putignano, Carnevale di Massafra, Carnevale di Gallipoli, Carnevale di Manfredonia e il Carnevale Terranovese a Poggio Imperiale.

In Basilicata è molto conosciuto il Carnevale estivo di Laurenzana in provincia di Potenza. Evento nato per promuovere le bellezze monumentali (Castello del XII secolo, Chiesa madre, Convento benedettino ecc.) e paesaggistiche (l’Abetina di Laurenzana conosciuta per la presenza dell’Abete Bianco). Si festeggia il primo sabato dopo ferragosto. Molto importante per la regione lucana risulta essere il Carnevale di Lavello. La maschera tradizionale della città risulta essere il Domino. Ogni sabato fino al sabato successivo al mercoledì delle ceneri si festeggia questo carnevale con grandi balli.

A Oristano, nell’isola di Sardegna, si svolge, durante gli ultimi tre giorni di carnevale, la splendida giostra mascherata a cavallo, denominata Sa Sartiglia. Durante la quale i cavalieri si sfidano in bravura ad infilzare una stella forata al centro, nonché realizzando spettacolari acrobazie sopra i cavalli lanciati al galoppo sfrenato.

31 Dicembre, ultimo giorno dell’ultimo mese dell’anno. Ed ecco che si è chiuso un altro anno… il 2012. Questo anno di crisi che ha portato con se varie riforme e rinnovamenti. L’ottica Viscovo vuole augurare a tutti i visitatori del nostro sito, ed in generale a tutti gli italiani i migliori auguri di un felice fine anno e di un miglior inizio anno. Ed è un augurio ancor più sentito dato che abbiam vissuto questo anno tra mille difficoltà e drammi con la crisi che ci ha attanagliato ed i sacrifici che abbiamo dovuto sopportare.

 Buon capodanno

 

Per questo, auguriamo a tutti, ma proprio tutti i fruitori e non del nostro sito web i nostri più affettuosi e calorosi auguri di CAPODANNO, sperando porti con se per ognuno di noi un anno migliore. E per chi volesse augurare il buon capodanno in altre lingue, vi proponiamo
qui di sotto le frasi:

 

Italiano: BUON CAPODANNO

Spagnolo: Feliz Año Nuevo

Russo: С Новым Годом (S Novim Godom)

Portoghese: Feliz Ano Novo

Giapponese: Akemashite Omedetô

Tedesco: Ein Gutes Neues Jahr / Prost Neujahr

Inglese: Happy New Year

Francese: Bonne Année

Cinese: Xin Nièn Kuai Le / Xin Nièn Hao

Join the Forum discussion on this post

Join the Forum discussion on this post

Benvenuti nell’angolo delle promozioni dell’ Ottica Viscovo!

Affrettatevi! Nel nostro negozio abbiamo una promozione eccezionale!

Inoltre, per coloro che si registrano al nostro sito web, un ulteriore sconto del 20% su tutti i nostri prodotti!

Cosa aspetti! Scopri la promozione!

Regitrati

Un breve cenno storico…

La Pasqua è la principale festività del cristianesimo. Essa celebra la risurrezione di Gesù che, secondo le Scritture, è avvenuta nel terzo giorno successivo alla sua morte in croce. La data della Pasqua, variabile di anno in anno secondo i cicli lunari, determina anche la cadenza di altre celebrazioni e tempi liturgici, come la Quaresima e la Pentecoste.

La Pasqua è la festività cristiana che ricorda la risurrezione di Gesù.

Dal punto di vista teologico, la Pasqua odierna racchiude in sè tutto il mistero cristiano: con la Passione, Cristo si è immolato per l’uomo, liberandolo dal peccato originale e riscattando la sua natura ormai corrotta, permettendogli quindi di passare dai vizi alla virtù; con la risurrezione ha vinto sul mondo e sulla morte, mostrando all’uomo il proprio destino, cioè la risurrezione nel Giorno Finale, ma anche il risveglio alla vera vita; infine, vi è l’attesa della Parusia, la seconda venuta, che porterà a compimento le Scritture.

La festa della Pasqua cristiana è mobile, viene fissata di anno in anno nella domenica successiva alla prima luna piena (il plenilunio) successiva all’equinozio di primavera (il 21 marzo). Questo sistema venne fissato definitivamente nel IV secolo. Nei secoli precedenti potevano esistere diversi usi locali sulla data da seguire, tutti comunque legati al calcolo della Pasqua ebraica. In particolare alcune chiese dell’Asia seguivano la tradizione di celebrare la pasqua nello stesso giorno degli ebrei, senza tenere conto della domenica, e furono pertanto detti quartodecimani. Ciò diede luogo ad una disputa, detta Pasqua quartodecimana, fra la chiesa di Roma e le chiese asiatiche.

Dunque, nella Chiesa cattolica, la data della Pasqua è compresa tra il 22 marzo ed il 25 aprile.

Anno 2012 2013 2014 2015 2016 2017 2018 2019 2020
Cattolicesimo 8 Aprile 31 Marzo 20 Aprile 5 Aprile 27 Marzo 16 Aprile 1 Aprile 21 Aprile 12 Aprile
Ortodossia 15 Aprile 5 Maggio 12 Aprile 1 Maggio 8 Aprile 28 Aprile 19 Aprile

Infatti, se proprio il 21 marzo è di luna piena, e questo giorno è sabato, sarà Pasqua il giorno dopo (22 marzo); se invece è domenica, il giorno di Pasqua sarà la domenica successiva (28 marzo). D’altro canto, se il plenilunio succede il 20 marzo, quello successivo si verificherà il 18 aprile, e se questo giorno fosse per caso una domenica occorrerebbe aspettare la domenica successiva, cioè il 25 aprile.

 

ed i nostri auguri…

un augurio sincero ed affettuoso da parte dell’ Ottica Viscovo di una serena e felicissima Pasqua all’insegna dell’allegria e della felicità e che possa essere per tutti noi un giorno di rinascita ad una vita piena di gioia e fatta di molto amore da ricevere e da offrire!

A tutti i nostri lettori, clienti e non, l’ottica Viscovo augura un felice capodanno ed un spunto di riflessione sull’anno che sta finendo e quello che verrà. L’anno che sta per iniziare ci vede come italiani e come europei in gravi difficoltà… per la grave crisi economica ormai evidente, ma anche per la grave crisi di valori che si manifesta tra l’altro con il pensare solo ai propri interessi particolari perdendo di vista quelli generali e questo a partire, ahimé, da buona parte della nostra classe dirigente politica e non che dovrebbe dare, invece, un esempio morale ed economico.

 

Speriamo che nel prossimo anno ci sia, insieme al ritorno della serietà, dell’onestà, della laboriosità, del rispetto…, anche quello di una concreta fiducia nel futuro dopo tanti anni drogati da falsi sorrisi e falsa allegria… visti i risultati… quella fiducia che è il carburante della ripresa economica.

Che nel 2012

non ci manchi un sogno per lottare

un progetto che realizzare

qualcosa d’ imparare

un posto dove andare

e qualcuno a chi volere.

Buon anno 2012

Si avvisa la spettabile clientela che nel mese di Dicembre, per agevolare gli acquisti in vista delle festività natalizie e di inizio anno osserveremo le seguenti aperture straordinarie:

Giovedì 8 Dicembre: resteremo aperti con orario normale
dalle ore 9.00 alle ore 12.00 / dalle ore 15.00 alle ore 19.00

Domenica 11 Dicembre: resteremo aperti la mattina
dalle ore 9.00 alle ore 13.30

Domenica 18 Dicembre: resteremo aperti la mattina
dalle ore 9.00 alle ore 13.30

Contatti ed orari

Contatti

Tel: 081 7747035
Skype: otticaviscovo
Facebook: Otticaviscovo
Google +: Ottica Gino Viscovo
Twitter: Ottica Viscovo
E-mail: info@otticaviscovo.it
E-mail: webmaster@otticaviscovo.it
E-mail: viscovovisionottica@libero.it
Orari di contatto

Lun/Sab: 9:00/13:30 - 16:30/20:30
Lunedì mattina chiuso

Ci trovi anche su

Pubblicità

Sponsor

Materassi.com prodotti per il riposo.

Iscriviti alla Newsletter

Inserisci il tuo indirizzo qui sotto. Ti verrà inviata una mail di conferma.